top of page
Search

L'importanza della prevenzione in urologia

In Italia solo il 10/20% degli uomini si sottopone ad una visita di prevenzione, secondo i dati presentati dalla Società Italiana di Urologia (SIU). Tumore della prostata,del rene e delle vie urinarie e infertilità sono alcune delle patologie nemiche degli uomini e delle donne La prevenzione è lo strumento più utile alla diagnosi precoce. Controlli urologici periodici permettono la diagnosi precoce terapie tempestive non solo per patologie oncologiche ma anche per patologie benigne che possono anche esse evolvere in forme più invalidanti la qualità della vita Spesso si pensa che l’urologo sia il medico a cui ci si rivolge a una certa età. In realtà, è lo specialista che segue l’uomo in tutte le fasi della vita. Dai 40 anni l’uomo dovrebbe iniziare a pensare alla prevenzione urologica e quindi a controlli periodici, proprio come quelli che le donne fanno con il ginecologo. Dati recenti hanno infatti dimostrato che sia molte malattie tumorali, sia benigne possono avere un esordio in questa fascia d’età. L’iperplasia prostatica benigna, ad esempio, colpisce il 5-10% degli uomini di 40 anni e fino all’80% degli uomini tra i 70 e gli 80 anni. La prostatite, invece, riguarda uomini nella fascia di età compresa fra i 30 e i 50 anni, con un picco intorno ai 40 anni. Itumori del testicolo colpiscono sempre più spesso i quarantenni. Nella fascia di età fino a 50 anni costituiscono il tipo di tumore più frequente (12 per cento di tutte le diagnosi di tumore nel genere maschile).La prevenzione urologica nella donna è altrettanto importante: incontinenza, dolore al basso ventre e bruciore durante la minzione possono far sospettare la presenza di infezioni urinarie, calcolosi, prolasso urogenitale o forme tumorali. In questi casi è quindi necessario sottoporsi a una visita specialistica

69 views0 comments

Recent Posts

See All

Incontinenza d'urina

La funzione urinaria è controllata da un'attività sinergica tra le vie urinarie e il cervello. In particolare, la continenza e la minzione implicano una sinergia tra le azioni volontarie e quelle invo

Disfunzione erettile (D.E.)

La disfunzione erettile (impotenza) è l'incapacità di raggiungere e/o mantenere un'erezione sufficiente per un rapporto sessuale soddisfacente. Può comparire in tutte le decadi di vita, può essere

Prostatite

Tra i disturbi maschili più comuni e spiacevoli, le infezioni alla prostata ricoprono un ruolo di primo piano. Come suggerisce il nome, questi processi infettivi colpiscono la prostata, organo grosso

Comments


bottom of page