top of page
Search

Il tumore della prostata

Il tumore della prostata è ormai divenuto il tumore più frequente nel sesso maschile: stando ai dati più recenti, nel corso della propria vita 1 uomo su 16 nel nostro Paese sviluppa un tumore della prostata. L'incidenza, cioè il numero di nuovi casi registrati in un dato periodo di tempo, è in continua crescita, con un raddoppio negli ultimi 10 anni, dovuto sia all'aumento dell'età media della popolazione sia all'introduzione dell'esame del Psa .Nei Paesi occidentali, l’incidenza del tumore prostatico, negli ultimi decenni, ha mostrato un costante aumento nel numero di casi. In Italia, parallelamente, è atteso un aumento nei prossimi anni: se nel 2012 il numero di nuovi casi è stato di 36.000, l’incidenza stimata nel 2020 è di 44.000 nuovi casi e di 52.000 nel 2030 (Registro tumori italiano) Per tale patologia i,n progressivo incremento ,negli ultimi decenni si sono riconosciuti vari fattori di rischio quali , età, familiarità ( fattori ereditari) , razza , abitudini alimentari ( più frequente nei paesi occidentali) abitudini di vita e fattori culturali ( paura del Dottore) , per cui molti pazienti giungono alla visita urologica tardivamente , ignorando che la prevenzione è ancora oggi l’arma più efficace per la risoluzione di tali casi. ,considerando che il tumore della prostata , in base al gradi di aggressività può essere genericamente distinto in 3 classi rispettivamente di bassa , media ed alta aggressività è intuibile come la tempestività della diagnosi giochi un ruolo fondamentale nella terapia e guarigione di tali pazienti. Pertanto in assenza di screening della popolazione , pertanto a tutt’oggi non riconosciuti dalla comunità scientifica , la visita urologica preceduta dal test PSA rimane l’unica prevenzione efficace per tale patologia, visita che nei casi con familiarità accertata deve esse anticipata intorno ai 45 anni di età.

249 views0 comments

Recent Posts

See All

Incontinenza d'urina

La funzione urinaria è controllata da un'attività sinergica tra le vie urinarie e il cervello. In particolare, la continenza e la minzione implicano una sinergia tra le azioni volontarie e quelle invo

Disfunzione erettile (D.E.)

La disfunzione erettile (impotenza) è l'incapacità di raggiungere e/o mantenere un'erezione sufficiente per un rapporto sessuale soddisfacente. Può comparire in tutte le decadi di vita, può essere

L'importanza della prevenzione in urologia

In Italia solo il 10/20% degli uomini si sottopone ad una visita di prevenzione, secondo i dati presentati dalla Società Italiana di Urologia (SIU). Tumore della prostata,del rene e delle vie urinar

Comments


bottom of page